SINDROME DA GUINNESS DEI PRIMATI

È in corso da anni una gara a scopo benefico in favore dell’Ente per Narciso Affogato a cui può partecipare solo chi è di più, fa di più, pubblica più foto, becca più mippi, scarica prima le app e ha già bevuto quel vino ma comunque non è il migliore e lo sa lui qual è , stai sereno… Chi soffre mangia beve ama scopa e prende inculate di più, molto di più. Il trattamento miracoloso, il must-have dell’autunno, un talento incredibile.

 

Non indovinerai MAI quello che ti devo raccontare!

Beh ma vuoi veramente ridere?

Siamo i più pazzi ma i più sinceri perché viviamo di (più) emozioni.

Io me lo sentivo.

Io ho letto/visto/fatto/comprato… fidati.

 

Si tratta sempre della dieta di holliwood, della festa dell’anno, dell’azienda leader nel settore, del concerto della storia, dell’hangover più peso del secolo, dell’amore della vita, della sfiga più sfiga del mondo e del re dei bomber mega giga bella zio, la coppia più bella, la tipa più figa che esiste, l’occasione imperdibile, l’impresa da guinness dei primati che proprio tu non potresti immaginarti mai. E, cioè, aiuto, sono veramente fuori come un culo!! Raga non ci sto proprio dentro sono strafuori ooooooh! Sono preso benissimo e tu? Io? Lo dici a me che sono il più pazzo del mondo. E ho bevuto molto più di te.. No beh, te l’assicuro (l’elenco di “cioè renditi conto ho bevuto…” non passa mai di moda, dai 15 anni ai…45?)! Comunque le sfighe capitano tutte a me. E quando la fortuna ha distribuito questo e quello io non c’ero!!!! Del resto, sai, io sono molto (molto!) particolare. Di gusti difficili. Ah! Ed estremamente sensibile.

….

….

 

AUREA MEDIOCRITAS? Yes, please.

Del resto, Narciso è affogato per qualcosa.

 

(mi ritiro nella tana di quelli normali a leccarmi le ferite non profonde e poco gravi per questa comune e banale presa di coscienza del mio apatico e disinteressato status riguardo al sentirsi il più inserito o il più alienato o il più esaltato o il più schizzato o il più sessuato o il più portato. Me la vivo bene, ma non sono la più scialla. Ci rifletto con una punta, lieve e risibile, di amarezza. Probabilmente invidia. Per non essere di più. Ma un po’ disprezzo il fan club del di più. Per questo non sono la più sensibile. Ma in fondo li capisco, quindi non sono la più snob).

 

Spero, dopo tutto, oltre al “di più” ci sia di più.

Di più.

Oltre.

Maiorca, 2012_sguardo all’orizzonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *